Il 23 dicembre per Golfo Aranci è stata una giornata speciale grazie a un annuncio del sindaco Mario Mulas.

Durante l’ultimo consiglio comunale, il sindaco Mulas ha reso noto la volontà di proporre la cittadinanza onoraria a don Pasquale Finà, parroco di Golfo Aranci fino al 2013.

“Ho voluto ufficialmente annunciare che è mia intenzione proporre al Consiglio il conferimento della cittadinanza onoraria a Don Finà, al cui esempio di apostolato al servizio del Paese tutti noi amministratori dovremmo ispirarci”, scrive su Facebook il primo cittadino di Golfo Aranci.

L’Autonomia di Golfo Aranci deve il suo successo anche a don Finà, uno dei pionieri e sostenitore più incallito della tesi del “distacco dal comune di Olbia”. Don Finà non ha mai mancato di sostenere la lotta contro i turni di lavoro troppo pesanti nei confronti dei ferrovieri.

Nato nel 1932 a Sedini, don Finà è arrivato a Golfo Aranci nel 1968 diventando nell’immediato il punto di riferimento delle famiglie golfarancine. Grazie alla sua profonda umanità e alla devozione amplificata dal senso di umorismo particolare, don Finà con gran maestria ha saputo attirare a sé i fedeli donando loro quanto è più indispensabile per la fede, inoltre non mancava di iniziativa e promozione di eventi importanti, uno per tutti la nascita di Radio Golfo Aranci.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.